LE PIANTE

SI INFORMANO I GENTILI UTENTI CHE TUTTE LE INFORMAZIONI RIPORTATE IN TUTTI GLI ARTICOLI SONO UNICAMENTE A SCOPO INFORMATIVO NON SONO RIMEDI MEDICI – NON SOSTITUISCONO I MEDICINALI – PRIMA DI ASSUMERE QUALSIASI SOSTANZA INDICATA RIVOLGERSI TASSATIVAMENTE  AD UN MEDICO.

TUTTE LE ERBE NON VANNO  SOMMINISTRATE AI BAMBINI, ALLE DONNE IN GRAVIDANZA, DURANTE L’ALLATTAMENTO E VERIFICARE EVENTUALI ALLERGIE ALLA PIANTA.

ALLORO:

RACCOLTA: Tutto l’anno ma hanno una concentrazione maggiore di proprietà benefiche se raccolte in inverno o in primavera.

L’alloro in Italia lo troviamo in qualsiasi orto o giardino in quanto è una pianta che si adatta anche a climi freschi e nasce spontaneamente nelle zone di collina o nei boschi.

E’ una pianta le cui foglie e bacche contengono oli essenziali

Le foglie contengono acido laurico che possiede proprietà repellenti naturali contro insetti e parassiti. Ottimo da mettere negli armadi contro le tarme.

L’infuso di alloro ottenute dalle foglie è utile per: alleviare il mal di stomaco.  Favorisce la digestione e permette di espellere i gas.

infuso-alloro

Un rimedio siciliano utile per rilassarsi, contro i dolori mestruali, mal di testa, per digerire, come espettorante (portaledelbenessere)

Fredda  è utile per l’alitosi, la gola infiammata, come struccante  e per la gengivite.

Prendete 4 foglie di alloro e mettetele a bollire in un bricco d’acqua per 5 minuti. Spegnete e coprite far riposare finchè non si intiepidisce e bere.

Le polvere ottenuta dalle bacche essiccate e triturate può essere utilizzata per ottenere un olio  da usare per massaggi in caso di slogature, dolori e contusioni o per versare qualche goccia nella vasca da bagno per un bagno che vi ridia energie.

Basta mettere un po’ di polvere in una bottiglietta con dell’olio d’oliva. Avere cura di tenerlo in un ambiente caldo per circa un mese e poi iniziare ad usare l’olio…  – 50 gr. Di bacche in 250 ml di olio d’oliva (Curenaturali.it)

Le foglie di alloro sono usate anche in cucina, esse  mantengono il loro aroma anche dopo la cottura. Si usano negli spezzatini, nelle zuppe, i bolliti.

Nelle prossime settimane prenderemo in considerazione altre piante, vi aspetto!
Un abbraccio di luce
Maria Teresa

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...