Carissime/i eccoci qui a prendere in considerazione le ultime due varianti della Croce Celtica… (se non lo avete ancora fatto potete leggere il metodo classico e  la  seconda variante). Ovviamente ciascuna di queste tipologie di “gioco” possono essere utilizzate anche per le Sibille e, sia con i soli Maggiori o con tutto il mazzo, per quanto riguarda i Tarocchi. 🙂
Buona lettura 🙂

Terza variante:

Il Consultante mescola le carte coperte nel modo che crede concentrandosi sui quesiti da porre, e, sempre mescolando, formula a voce alta la specifica richiesta al divino.

Fatto ciò depone le carte a faccia in giù e il divino scopre le prime sei, da sinistra verso destra assicurandosi di lasciarle orientate nella direzione in cui il consultante le ha deposte; e le dispone secondo lo schema.

Se la prima carta risulta invertita si dovrà rovesciare tutto il mazzo, in modo che le carte siano nella posizione corretta posto che il consultante abbia erroneamente dato il mazzo capovolto al divinante. A questo punto il divinante passerà alla “lettura” delle prime sei carte:

croceceltica3

  1. Il presente del consultante: atmosfera in cui il consultante lavora e vive attualmente indica sotto quali influenze si trova l’interessato attualmente. Questa carta rappresenta il consultante.
  2. Influenza immediata: insieme di complicazioni o ostacoli imminenti. Questa carta, messa di traverso, è di ostacolo a quella del consultante.
  3. Meta o Destino: mostra l’obiettivo o destino essenziale del consultante. Indica i massimi obiettivi raggiungibili dal consultante date le attuali circostanze.
  4. Fondamenti del passato remoto: mostra i vasti avvenimenti di base e le influenze che vi furono nel passato e che determinano le attuali situazioni.
  5. Avvenimenti del Passato recente: espone la sfera di influenze più recenti che si stanno realizzando.
  6. Influenza futura: mostra la sfera di influenza che si tramuterà in realtà in breve tempo.

Quando il divante ha letto le prime sei carte, procede a scoprirne altre quattro, che metterà allineate come nello schema.

  1. Il consultante: mostra il consultante la sua disposizione ed il suo atteggiamento nelle attuali circostanze cercando di metterle in un’adeguata prospettiva.
  2. Fattori ambientali: manifesta l’influenza del consultante nei confronti delle altre persone e la sua posizione nella vita. Rivela tendenze e fattori esistenti verso persone capaci di esercitare condizionamenti su di lui.
  3. Intime emozioni: presenta le speranze, i desideri, le emozioni più intime del consultante, compresi i pensieri che lo coinvolgeranno in futuro.
  4. Risultato finale: mostra il culmine e i risultati che potrebbero dedursi dall’insieme delle influenze dettate dalle precedenti carte della divinazione, sempre che dette circostanze persistano nella maniera indicata.

In questo metodo cambia nuovamente la disposizione delle prime carte (oltre al significato di ogni singola posizione) la terza carta viene posta sopra le prime due e da lì comincia la croce in senso orario.

 

Quarta variante

Scegliere dal mazzo una carta che rappresenti l’Interrogante o la cosa, il fatto, oggetto della domanda; questa è la carta che, a giudizio dell’operatore o in base alla sua esperienza, è la più rappresentativa e non è necessario che sia il Mago o la Papessa, indicati nei simboli ufficiali della divinazione. Porre questa carta “significante” nel mezzo. L’operatore e l’Interrogante devono mischiare le carte e tagliarle tre volte per uno:

croceceltica4

  1. Girare la prima carta; coprire quindi il Significante e dire: “Essa lo copre”. Questo è l’ambiente generale che al momento circonda la persona o la cosa, l’influenza che la guida.
  2. Girare la seconda carta, porla sul significante orizzontalmente e dire “Questo è il suo ostacolo”. Se è una carta favorevole, sarà qualcosa di positivo in se stesso, ma non proficuo in questa particolare circostanza.
  3. Girare la terza carta, disporla sopra il Significante e dire “Questa carta lo incorona”. Essa rappresenta: (a) il massimo cui egli può arrivare, o (b) il suo ideale nel problema in esame, o (c) ciò che egli vuole fare di sé, o (d) ciò che non è al presente.
  4. Girare la quarta carta: disporla sotto il Significante e dire “Questa è sotto di lui”. Rappresenta Lui, ciò di cui dispone e su cui può fare affidamento.
  5. Girare la quinta carta, disporla alla sinistra del Significante (destra dell’operatore) e dire “Questa carta è dietro di lui”. Rappresenta la corrente dalla quale sta uscendo e può essere il passato relativo al problema in esame.
  6. Girare la sesta carta, disporla a destra del Significante (sinistra dell’operatore) e dire: “Questa è davanti a Lui”. Rappresenta la corrente che sta sul problema.

Le carte sono ora disposte a forma di croce. Le prossime quattro carte devono essere girate in successione e poste alla destra dell’operatore (come schema).

  1. La prima rappresenta l’Interrogante, le sue attitudini e relazioni con il problema.
  2. La seconda rappresenta la sua casa, il suo ambiente di lavoro; le influenze, la gente, gli eventi attorno a lui.
  3. La terza rappresenta le sue speranze e le sue paure.
  4. La quarta rappresenta ciò che accadrà.

 

Anche in questo metodo cambia la disposizione delle prime carte (oltre al significato di ogni singola posizione) la terza carta viene posta sopra le prime due, la quarta sotto, la quinta a dx e la sesta a sinistra senza corresponsione con il senso orario od antiorario.

Bene spero di avervi fornito altri spunti di approfondimento e di interesse 🙂
In attesa delle prossime schede vi abbraccio e vi invio un saluto di luce.
Gabriella

http://www.itarocchidigabriella.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...