LE PIANTE

SI INFORMANO I GENTILI UTENTI CHE TUTTE LE INFORMAZIONI RIPORTATE IN TUTTI GLI ARTICOLI SONO UNICAMENTE A SCOPO INFORMATIVO NON SONO RIMEDI MEDICI – NON SOSTITUISCONO I MEDICINALI – PRIMA DI ASSUMERE QUALSIASI SOSTANZA INDICATA RIVOLGERSI TASSATIVAMENTE  AD UN MEDICO.

TUTTE LE ERBE NON VANNO  SOMMINISTRATE AI BAMBINI, ALLE DONNE IN GRAVIDANZA, DURANTE L’ALLATTAMENTO E VERIFICARE EVENTUALI ALLERGIE ALLA PIANTA.

 

ROSMARINO

Il rosmarino è un arbusto con fusti legnosi, ha foglie coriacee lunghe circa 3 cm. I fiori sono piccoli e raccolti in grappoli. Per coltivarlo ha necessità di una posizione ben soleggiata.talea di rosmarino

In erboristeria si usano le foglie i rametti giovani, non ancora legnosi e i fiori.

Nel medioevo, si utilizzava per creare amuleti, utili ad allontanare il demonio ed anche come rimedio utile ad allontanare le tarme dai vestiti. Veniva anche utilizzato per purificare le stanze dove vi erano dei malati di peste. Alcuni lo usavano anche per curare il mal di testa e la depressione.

Oggi si usa anche per marinare le carni o per insaporirle data la sua proprietà antisettica.

Vi sono vari rimedi naturali con il rosmarino come l’olio essenziale, la tisana, i cataplasmi, l’infuso, la tintura madre , i macerati …

L’infuso di rosmarino ha varie proprietà infatti si usa per depurare il fegato, regolare la pressione, combatte il mal di denti, abbassa il colesterolo ecc.

Per preparare l’infuso di rosmarino è necessario far bollire  un litro d’acqua e dopo aver spento il gas  versare 15 gr. di foglie essiccate. Lasciar riposare una decina di minuti e poi berlo dopo aver filtrato il tutto.

L’olio essenziale, che si acquista in erboristeria,  è più idoneo per attenuare il mal di testa i dolori articolare, contro i parassiti…

L’olio essenziale non va mai usato puro per evitare irritazioni e va usato per brevi periodi.

Tutti i preparati non vanno mai usati in dosi elevate per non risultare tossici.

Non può essere assunto dai bambini, dalle donne in gravidanza e dai soggetti affetti da epilessia.

In sovradosaggio può causare diversi effetti collaterali:

  • convulsioni
  • irritazioni
  • vomito
  • difficoltà respiratorie
  • disturbi gastrointestinali

Occorre ricordare sempre che: i rimedi naturali vanno assunti nella posologia indicata dallo specialista, senza eccedere e che comunque non sostituiscono i farmaci. Per qualsiasi problema rivolgersi subito al medico curante.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...